Giallo ad Arquata Scrivia: 71enne legata ai polsi in casa. Morta di freddo

carabinieri

Giallo ad Arquata Scrivia, comune di poco più di 6mila abitanti della provincia di Alessandria.

Ieri sera – martedì 6 febbraio – nella sua casa, infatti, è stata trovata morta dal figlio una donna di 71 anni.

L’anziana, Igina Fabbri, originaria di Genova, era legata e in fin di vita.

L’uomo ha subito chiamato il 118 e i Carabinieri ma la madre è deceduta durante i soccorsi.

L’uomo ha raccontato ai militari di avere trovato la madre legata con lacci ai polsi, distesa sul letto della casa, una seconda abitazione della famiglia, in località Pessino.

I Carabinieri hanno avviato le indagini.

La 71enne, forse, è morta a causa di ipotermia. Secondo i primi rilievi, infatti, “la persona non è stata uccisa” e la sua morte, quindi, potrebbe essere “conseguenza di un altro reato“.

Non è improbabile, quindi, che la donna sia stata immobilizzata da malviventi entrati in casa.

Tuttavia, resta da chiarire perché la donna si trovasse in quella casa dove non c’è gas, luce e niente da rubare.

Per di più, non ci sono segni di effrazione sulla porta.