Perché Giorgio Mastrota e Natalia Estrada si sono lasciati?

Com’è finita la storia più famosa degli anni 90?

Come avevamo annunciato a novembre, il 2020 è l’anno dei Fiori d’arancio bis per Giorgio Mastrota. Il conduttore 54 anni, conosciuto come il re delle televendite, sposerà tra qualche mese la compagna Floribeth Gutierrez dopo sette anni d’amore e due figli: Matilde e Leonardo.

Ed era anche ora. Un modo come un altro per eliminare dalla vita di Giorgio il fantasma di quello che è stato il suo amore più famoso: Natalia Estrada.

Della spagnola, scomparsa da un po’ di anni dal panorama televisivo lui ricorda: «È stato il più grande amore, che rimarrà per sempre. Abbiamo un po’ bruciato le tappe. Ci siamo conosciuti mentre presentavo Bellezze al Bagno. Lei presentava l’edizione spagnola. Ci siamo innamorati, ci siamo amati, abbiamo lavorato insieme, abbiamo creato questa meraviglia che è mia figlia Natalia Jr, e ci siamo lasciati. Ma è stato tutto bellissimo, lo rifarei».

LEGGI ANCHE: Laura Torrisi ha un nuovo amore dopo Leonardo Pieraccioni?

Giorgio Mastrota e Floribeth.

Lo rifarei? Non sono certo i termini di un uomo che si sta per risposare e che lancia una frecciatina alla ex parlando delle cause di questa rottura: «Quando ci siamo separati io ero la parte del cornuto e l’hanno detto al Tg5. Io lo sapevo già però improvvisamente 5 milioni di persone lo sapevano insieme a me. È stato catartico. All’epoca andavo dal macellaio e tutti ‘e dai su’… dopo un mese me ne sono fatto una ragione».

Insomma, è tutta una storia di corna reciproche: «Se mia moglie mi ha tradito, ha fatto bene e non va certo giudicata severamente. Da diversi mesi, infatti, nel nostro matrimonio la passione si era spenta, al punto che non avevamo più rapporti sessuali. Ma non mi sento colpevole: il calo di desiderio si può verificare anche se si ha accanto una donna bellissima ed è un problema che distrugge molti rapporti di coppia, magari iniziati come il nostro, all’insegna del grande amore. Natalia non è la cattiva, è piuttosto una moglie delusa che, con una reazione umanissima, è andata a cercare altrove ciò che non trovava più tra le pareti domestiche. Confesso di averlo fatto anch’io nei mesi della crisi che poi ci ha portato alla rottura. Ho usato soltanto quel minimo di cautela, perché le mie scappatelle restassero segrete, a differenza di mia moglie».

LEGGI ANCHE: John, Charlotte e le nozze di quercia.

Tornando, invece, allo sposalizio che verrà, sarà un matrimonio montanaro: «Ci trasferiremo da Milano a Bormio. Matilde andrà alle elementari e Leonardo inizierà la materna, abbiamo deciso di andare a vivere in montagna», ha detto lo stesso Giorgio, 55 anni.

E non sembra essere un caso, visto che la sposa è una scialpinista professionista ed atleta della Federazione Italiana Sport Invernali. Conviene sposarsi presto a Giorgio. Prima che cambi idea.

LEGGI ANCHE: Perché i cani hanno così tanta paura dei botti?