Giorgio Napolitano operato al cuore, ecco le sue condizioni

La scorsa notte il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato sottoposto d’urgenza all’ospedale San Camillo di Roma a un intervento chirurgico al cuore.

Il prof. Francesco Musumeci, primario della cardiochirurgia dell’ospedale romano, ha spiegato che l’intervento “è perfettamente riuscito, è stato un intervento complesso. Il cuore ha ripreso le sue funzioni, il paziente è molto stabile. Ora aspettiamo […]. I suoi 93 anni conteranno su quello che sarà il recupero anche se ha una grande tempra, una grande fibra e questo lo aiuterà a recuperare bene e presto“.

L’intervento chirurgico è durato tre ore e mezza.

Adesso Napolitano si trova in terapia intensiva: “si era determinata una dissecazione dell’aorta discendente“, ha spiegato il primario.

Il Capo dello Stato era stato ricoverato d’urgenza dopo un malore.

Napolitano aveva accusato forti dolori al petto e, dopo una visita del suo cardiologo di fiducia e i primi accertamenti sanitari, ne era stato deciso il ricovero urgente.

Napolitano – hanno raccontato chi gli è stato vicino dopo il malore – non ha mai perso conoscenza ed è arrivato in ospedale lucido, rispondendo alle domande dei sanitari.