Giorgio Tirabassi in ripresa dopo l’infarto ma resta ricoverato

L’aggiornamento sulle condizioni del regista e attore romano.

Le condizioni dell’attore e regista Giorgio Tirabassi sono migliorate. Il 59enne romano, però, dovrà stare ricoverato ancora per alcuni giorni in ospedale per proseguire il monitoraggio e consentire delle dimissioni in sicurezza.

Il paziente – come riporta il bollettino medico di ieri mattina, 4 novembre, reso noto dal direttore sanitario dell’ospedale di Avezzanomantiene condizioni di stabilità clinica ed emodinamica, si conferma il trend di recupero contrattile del miocardio del ventricolo sinistro interessato da infarto“.

Tirabassi è ricoverato all’ospedale di Avezzano dopo essere stato colpito da un infarto che ha reso necessario l’intervento chirurgico di angioplastica e l’applicazione di uno stent a cui è stato sottoposto all’opedale di Avezzano.

Leggi anche: Alain Delon, la prima foto dopo l’ictus: ecco come sta.

Tirabassi “è stato sottoposto stamane (ieri, n.d.r.) a controllo coronarografico della coronaria sinistra che ha dimostrato un buon risultato della recente angioplastica e di seguito ad angioplastica ed impianto di stent medicato su coronaria destra, ove, durante la fase diagnostica della procedura urgente del 01/11/2019, era stata rilevata lesione stenotica significativa non correlata all’infarto. Al monitoraggio ECG continuo non sono emerse aritmie degne di nota, salvo quanto trattato in fase acuta con defibrillazione esterna“, si legge nella comunicazione dell’ospedale.

Il paziente – ha concluso il bollettino medico – rimarrà ricoverato ancora per i giorni necessari ad un congruo monitoraggio post-procedurale, alla prosecuzione della terapia farmacologica e alla esecuzione di tutte le pratiche cliniche volte ad una dimissione dal ricovero in sicurezza“.

Dopo la grande paura l’attore, sulla sua pagina ufficiale Facebook, ha scritto: “Amici e conoscenti voglio tranquillizzare tutti: Sto bene e in buone mani”, rassicurando così sulle sue condizioni di salute.

Da VoceControCorrente: litiga con un’automobilista in un’area pedonale e finisce in ospedale.