Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid-19, via libera del Parlamento

Le vittime del coronavirus si commemoranno il 18 marzo.

Roberto Speranza
Il ministro della Salute, Roberto Speranza (dal profilo Instagram)

«Il 18 Marzo sarà la giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. È bello che la legge che la istituisce sia stata approvata all’unanimità. Sarà un giorno importante per non dimenticare questa stagione così drammatica e per ricordare tutte le persone che non sono più con noi».

Così su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Elena Murelli, deputata della Lega, ha commentato con queste parole: «Ogni 18 marzo marzo l’Italia si fermerà per ricordare chi ha perso la vita lottando contro il Coronavirus. 35 mila morti 245, mila contagi: il Covid ha devastato il nostro Paese, lasciando cicatrici indelebili. La giornata in memoria delle vittime dell’epidemia, includendo anche chi in prima linea ha combattuto il virus, salvato vite nell’emergenza, magari perdendo anche la propria, è un atto doveroso. Nessuno dimenticherà le immagini strazianti della coda dei mezzi mortuari che partivano da Bergamo o gli ospedali e i pronto soccorso pieni, i medici e gli infermieri stremati. Il Covid ha portato via i nostri cari, generazioni che hanno fatto la storia del nostro Paese e che è giusto ricordare. E la consapevolezza che al di là delle distinzioni politiche ci siano dei valori condivisi, ci ha portato a creare questo testo unico che vuol essere memoria storica e al tempo stesso un ringraziamento a medici, infermieri, volontari, associazioni, imprenditori, commercianti, camionisti e lavoratori che hanno lottato e lavorato in qui mesi drammatici».

Marco Di Maio, deputato di Italia Viva, ha detto: «Approvata la legge che istituisce la Giornata memoria delle vittime da Coronavirus. Un atto doveroso affinché quello che abbiamo vissuto resti vivo nella memoria collettiva e diventi monito perenne nei confronti di chi si ostina a ritenere inutili misure di prevenzione».

LEGGI ANCHE: Lotta al cancro, lo studio che punta a ridurre i tempi per scoprirlo.