Giovane stuprato da due uomini alla stazione di Brindisi

stazione di Brindisi

Un ragazzo italiano è stato stuprato da due cittadini pakistani a Brindisi.

La vittima si trovava alla stazione della città pugliese, dove stava aspettando il treno per tornare a casa, dopo aver trascorso una serata con gli amici.

A un tratto, si sono avvicinati al ragazzo due uomini che non conosceva e che hanno da subito tentato un approccio.

Dopo le prime schermaglie e avance sessuali, i due stranieri sono passati all’azione e hanno commesso la violenza sessuale ai danni del ragazzo.

Il giovane è poi stato soccorso dalla Polizia e dal 118 e sottoposto alle cure del caso.

Grazie alla testimonianza della vittima, come si apprende da FanPage.it, i poliziotti in breve tempo hanno individuato e fermato gli autori dello stupro: un 29enne con permesso di soggiorno e un 28enne con permesso scaduto ma in fase di rinnovo, entrambi originari del Pakistan.

Il giovane, dopo le prime molestie, come da lui stesso raccontato, avrebbe provato a fuggire all’esterno della stazione ma sarebbe stato inseguito e raggiunto dai due. Dopodiché sarebbe stato trascinato in vicolo dove avrebbe subito gli abusi sessuali. Infine, i due pakistani sono scappati, impauriti dal suono di un’auto che camminava nella zona con i lampeggianti accesi.

La questura di Brindisi sta indagando per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti, utilizzando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza.