Governo con il M5S, ecco le cinque condizioni del Partito Democratico

Rese note le condizioni per un governo ‘giallorosso’.

Al via oggi, alle 16, le Consultazioni al Quirinale e, come da consuetudine, si parte con una telefonata tra Sergio Mattarella e l’ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano, e poi i colloqui con i presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico.

Intanto, il Partito Democratico ha reso noto le cinque condizioni per un governo con il Movimento Cinque Stelle già ribattezzato giallorosso.

Eccoli:

  • L’impegno e l’appartenenza leale all’Ue per una Europa profondamente rinnovata, un’Europa dei diritti, delle libertà, della solidarietà e sostenibilità ambientale e sociale, del rispetto della dignità umana in ogni sua espressione“.
  • Il pieno riconoscimento dei valori costituzionali e la centralità del Parlamento“.
  • Una politica di crescita economica fondata sulla sostenibilità ambientale e su un nuovo modello di sviluppo“.
  • Una svolta profonda nell’organizzazione e gestione dei flussi migratori fondata su principi di solidarietà, legalità e sicurezza”.
  • Una svolta delle ricette economiche e sociali a segnare da subito un governo di rinnovamento in una chiave redistributiva e di attenzione all’equità sociale, territoriale, generazionale e di genere“.

Nel dispositivo del PD si legge anche che bisogna “in tale logica affrontare le priorità sul fronte lavoro, salute, istruzione, ambiente, giustizia. Evitare l’inasprimento della pressione fiscale a partire dalla necessità di bloccare con la prossima legge di Bilancio il previsto aumento dell’Iva“.

Leggi anche: Il discorso di Matteo Renzi in Senato.