Governo Lega – M5S, chiuso il contratto. Ora il premier

Manca solo il nome. Sì, perché il contratto di governo tra il Movimento Cinque Stelle e la Lega è stato chiuso.

Lo ha reso noto ieri, mercoledì 16 maggio, Rocco Casalino, capo della comunicazione pentastellata.

Ci sono stati degli applausi alla fine e ci siamo tutti abbracciati“, ha raccontato il giornalista.

Il programma consta di 40 pagine e almeno 22 punti. Ora sarà sottoposto ai due leader, Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Ci sarebbero ‘solo’ “sei punti, appena sei righe” su cui bisognerà trovare la convergenza.

Nel contratto non c’è l’uscita dall’euro né il referendum sulla moneta unica ma c’è anche un capitolo sui vaccini.

Adesso c’è da scegliere il nome che guiderà il governo giallo – verde. Sarà un politico e, stando alle ultime voci, il Presidente del Consiglio dei Ministri potrebbe essere Luigi Di Maio, mentre Matteo Salvini sarebbe il vicepremier e (soprattutto) il Ministro degli Interni.

Ieri pomeriggio, però, si è parlato anche di Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro del M5S e Giancarlo Giorgetti della Lega.

Il partito di Salvini ha fatto poi intendere di pretendere anche il ministero dell’Agricoltura.