Governo M5S – PD, Romano Prodi: “Faticosa e interessante proposta”

Il commento dell’ex premier alla nuova maggioranza ‘giallorossa’.

Romano Prodi
Romano Prodi

Romano Prodi, ex Premier e in odore di Presidenza della Repubblica con l’attuale maggioranza parlamentare, ha commentato il nuovo esecutivo M5S – PD durante la festa nazionale del Partito Democratico che si è svolta a Ravenna.

La situazione è totalmente diversa dai miei tempi. Noi abbiamo vinto con una coalizione organizzata, oggi con l’attuale legge elettorale non si vince mai“, ha detto Prodi, augurando a Conte di durare di più di lui.

Per Prodi “dobbiamo fare un governo con pochi punti ma essenziali” e nell’agenda metterebbe questi punti: “redistribuzione del reddito, ambiente, sicurezza, salute e welfare“.

Inoltre, per l’ex Presidente del Consiglio, 80 anni, la nuova maggioranza deve “prendere atto che la gente è scontenta e ha paura“, per cui occorrre che dia “termini di sicurezza con i numeri e con le decisioni“.

Prodi ha poi consigliato a Giuseppe Conte di istituire un ministero con delega all’immigrazione, togliendola così al Viminale: “Non per nulla c’è un commissario europeo per l’immigrazione, non è solo un problema di ordine pubblico ma di futuro del Paese. Ci vuole qualcuno che parli con l’Europa e che ci aiuti a superare e cambiare il trattato di Dublino“.

Per Prodi, poi, bisognerà cancellare la flat tax voluta dalla Lega: “È una porcheria. Non è giusto che uno che guadagna 30mila euro all’anno abbia la stessa aliquota di chi ne guadagna 100mila“.

Inoltre, sul reddito di cittadinanza, Prodi non si è detto contrario ma il M5S lo ha fatto male.

Prodi, insomma, ritiene che il Governo M5S – PD sia una “faticosa e interessante proposta“.

Leggi anche: Salvini saluta il personale del Viminale e annuncia il suo ultimo sgarbo a Conte.

Da SaluteLab: “Come evitare che le orecchie si chiuano in aereo, in treno o in auto?”.