Grande Fratello 15: Baye squalificato, Aida in nomination d’ufficio

È caduta la prima testa. “Un atto di riparazione necessario”, così il ‘Grande Fratello’ ha spiegato l’espulsione di Baye. Necessario per lanciare un messaggio positivo o per non perdere il pubblico? Lasciarlo in casa, dopo che il web aveva chiesto all’unanimità la sua espulsione, avrebbe significato condannare a morte il reality. E allora, così sia: Baye è fuori dai giochi.

Non si spiega, invece, perché la produzione abbia mandato in nomination d’ufficio Aida. Ufficialmente la sua colpa è stata quella di aver provocato, anche se la stessa Barbara D’Urso ad inizio puntata aveva più volte ribadito che la spagnola era in casa proprio in veste di provocatrice (come a dire: mettiamo un po’ di pepe in questo piatto, ma poi buttiamolo perché il pepe non ci piace).

Con lei, il GF ha mandato al televoto Luigi (ormai ex di Nina Moric). E questa è una delle pochissime cose comprensibili di una puntata che ha sfiorato l’assurdo.
Perché è assurdo che si dica ad Aida che il pubblico la vuole fuori dal reality. Anche chi non segue il GF sa benissimo che gli internauti sono tutti dalla sua parte e che – ammettiamolo – se Baye è fuori è merito della sommossa social degli ultimi giorni. A che gioco stiamo giocando?

Le incongruenze della puntata di ieri, ovviamente, non sono sfuggite al popolo social che si è indignato anche per la trasformazione dell’acido in ghiaccio (sono in tanti a twittare di aver ascoltato personalmente Luigi) e perché la produzione non ha preso alcun provvedimento nei confronti di Danilo (che con Luigi e Baye formava la triade che il web chiedeva a gran voce di espellere).

E non è bastato il 27% di share (Carmelita è riuscita a battere Montalbano, ma solo in termini di ascolti) a far risalire la china ad un reality che probabilmente farebbe meglio a chiudere i battenti.