Grande Fratello VIP, Ivan Gonzalez: “Quando ho scoperto che mia sorella era mia madre”

Il concorrente del Grande Fratello vip parla della sua famiglia

Crescere con una donna pensando che sia tua sorella e scoprire a 14 anni che è tua madre. Giorno dopo giorno al Grande Fratello Vip gli inquilini della casa più spiata d’Italia fanno emergere le loro storie più profonde e nascoste.

Di quelle che teoricamente non andrebbero raccontate alle telecamere. Ma il Grande Fratello resta pur sempre un’esperienza sociale e certe notizie fanno pur sempre gossip. Anche se ne faremmo volentieri a meno. In particolare quando riguardano un bello dello spettacolo.

Il modello spagnolo Ivan Gonzalez ha raccontato a Barbara Alberti – che è diventata un po’ il confessore, un po’ la “nonna papera” a cui chiedere consigli e da cui ricevere saggezza, ha detto: «La mia famiglia è un po’ strana. Io sono vissuto sempre con mia nonna. Mia madre quando mi ha avuto era piccolissima. Aveva 15 anni. Adesso ha 45 anni. Quando cammino per la strada con lei, mi fanno le foto i paparazzi e dicono che è la mia fidanzata. Mi ha cresciuto mia nonna, mentre mia madre per me è stata sempre una sorella. Andando avanti, però, ho capito. Io pensavo che mia nonna e mio nonno fossero mia madre e mio padre».

LEGGI ANCHE: Chi è Pietro Delle Piane, il fidanzato di Antonella Elia.

E ancora: «A 14 anni, mi hanno fatto la carta d’identità dove c’era scritto anche il nome di mia madre e mio padre. Diceva: Ivan Gonzalez figlio di Vittoria e figlio di Antonio. E mi sono detto ‘Chi è Antonio? Mio padre è Juan’. Poi ho chiesto e me lo hanno detto. È stata una bella botta perché ero piccolo. Ho sempre avuto un rapporto bellissimo con mia madre, ma non l’ho mai chiamata mamma nella vita. Anche adesso».

LEGGI ANCHE: Chi è Paolo Ciavarro.

E il papà vero? «Il mio vero padre è sparito quando sono nato. Dopo l’ho visto due volte. I miei nonni sono meravigliosi, ma mi è mancato avere un padre. Non so perché ma mi sento colpevole di questa cosa. Lui è tornato da me quando avevo 18 anni, ma io non ho fatto niente per creare un bel rapporto con lui. Quando ho compiuto 18 anni, è venuto a casa di mia nonna. Qualcuno ha aperto e ha chiuso subito la porta. C’era un’aria diversa a casa mia. Poi ho sentito la nonna che piangeva ma non capivo perché. Dopo un po’ ci siamo seduti a un tavolo e mi hanno spiegato tutto. Non ho pianto, ma adesso mi fa male. Lui voleva fare il padre, avrei preferito che non fosse tornato».

Si fanno sempre più intriganti le storie dei concorrenti. Giorno dopo giorno scopriremo qualche altra cosa nuova? Ne siamo convinti.

LEGGI ANCHE: Perché ho sempre sonno? Le cause e quando preoccuparsi.