Gratta e Vinci: esiste un metodo per scoprire i biglietti vincenti?

Dopo il caso del tabaccaio di Brescello se lo stanno chiedendo in molti. Ecco la risposta.

Da quando si è scoperto del caso del tabaccaio di Brescello che truccava i Gratta e Vinci, facendo perdere sempre i suoi clienti, da parte di molti giocatori circola per la rete e non solo una domanda: esiste un modo per scoprire i Gratta e vinci vincenti.

La logica direbbe no. O, meglio, bisognerebbe affidarsi a un pizzico di casualità e statistica o senso del gioco. Altrimenti che piacere c’è?

Ma come dice quello slogan dei Monopoli di Stato: “Ti piace vincere facile?”. E allora cerchiamo di capire se esiste un trucco per svelare i biglietti vincenti.

Stabilire quali tagliandi siano vincenti prima di grattarli appare impossibile, anche perché ad uno sguardo superficiale appaiono tutti uguali.

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto Paolo Calissano?

Eppure ci sarebbero dei trucchi. Il primo e l’ultimo biglietto del blocco sarebbero da evitare, in quanto sarebbe difficile che contengano dei premi. Secondo l’articolo di Libero nella serie Il Milionario i tagliandi vincenti si troverebbero, statisticamente, tra quelli con numero di serie compreso tra 001 e 031. Sempre sui biglietti del ‘Milionario’ ci sono delle cifre indicative riportate sul biglietto che indicherebbero – senza la necessità di grattarli – se il tagliando contiene un premio ed il suo importo.

La sigla CN% sarebbe presente sui biglietti con un premio da 5 euro, mentre la sigla DCC indicherebbe il premio da 10 euro, QNN 15 euro, VNT 20 euro, VNC 25 euro, QQC 50 euro, CNT 100 euro e QQN 500 euro. Le altre sigle invece indicherebbero che il biglietto non contiene nessun premio: per esempio DCV, DTQ, DTN.

Per riconoscere i tagliandi vincenti sulle serie di biglietti che hanno il lingotto stampato sul biglietto invece dovremmo prestare attenzione all’intestazione che appare in alto.

Se su questa è già stampato il lingotto significherebbe che nel pacco della serie non ci sono tagliandi vincenti. Prestate attenzione inoltre alla posizione della lettera C sul tagliando, poiché quando questa compare a fianco di un 2 significherebbe che due biglietti seguenti a quello che contiene tale sigla molto probabilmente contengono un premio importante.

LEGGI ANCHE: Chef Rubio fatto fuori dalla Rai: ragioni politiche?

Un’altra caratteristica a cui badare per aumentare le chance di vittoria è la presenza di piccole macchie, ovvero imperfezioni di stampa, sul biglietto.

I biglietti contenenti dei premi infatti presenterebbero delle piccole macchie simili a un difetto di stampa. Ultimo consiglio, occhio alla presenza di piccole ‘x’ nere poste a fianco del numero di serie, poiché i biglietti che le possiedono sarebbero quasi certamente vincenti

Intanto in queste ore due tabaccai si sono messi nei guai a Salernoe sono finiti sotto processo per la truffa del Gratta e Vinci. Due esercenti, attraverso piccole abrasioni quasi impercettibili ad occhio nudo, sui tagliandi dei «gratta e vinci» riuscivano ad individuare – anche con l’aiuto di apparecchiature telematiche – le combinazioni vincenti (i box number) dei biglietti che incassavano mentre gli altri li mettevano in vendita.

Tutto è filato liscio fino a quando, una volta messe all’incasso le ennesime vincite, la cosa ha insospettito i Monopoli di Stato, che hanno investito i carabinieri, che hanno scoperto la truffa.

LEGGI ANCHE: Ictus: tipi, sintomi, trattamento.