Guai con il Fisco per Gigi D’Alessio

Guai con il fisco per Gigi D’Alessio.

Il cantante partenopeo, infatti, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di evasione fiscale per oltre 1,7 milioni di euro.

Tutta colpa della società Ggd Produtions di cui D’Alessio è proprietario al 95%.

Secondo il pm Saverio Francesco Musolino, l’artista in concorso con il socio Antonio Albo (che possedeva il restante 5%) e i due legali rappresentanti che si sono avvicendati tra il 1009 e il 2010 avrebbe presentato “un’infedele dichiarazione fiscale delle imposte dirette e dell’ Iva per l’ anno d’ imposta 2010, omettendo di indicare elementi attivi di reddito per 6.040.555 euro, evadendo l’ Ires per 997.581 euro e l’ Iva per 770.613 euro”.

Dalla ricostruzione del pm emerge che D’Alessio e il suo socio nel 2010 hanno alienato le proprie quote ad un prestanome che a sua volta, un mese dopo, le ha alienate alla Global Music Entertainment.

Insomma, a settembre il cantante dovrà andare in Tribunale per cercare di sbrigliare questa matassa. E al suo fianco potrebbe esserci Anna Tatangelo. Sembra, infatti, che i due artisti si siano riavvicinati.