Guerra nei cieli della Siria: abbattuto caccia israeliano

Alta tensione nei cieli del Medio Oriente.

L’aviazione israeliana avrebbe colpito 12 obiettivi iraniani in Siria nella zona di Tradmor, nel deserto.

Si tratta di una risposta militare al drone iraniano intercettato nel territorio dello Stato ebraico.

A tal proposito, un portavoce militare israeliano ha raccontato: “Un elicottero da combattimento ha intercettato con successo un drone iraniano lanciato dalla Siria e infiltrato Israele: il velivolo è stato identificato dai sistemi di difesa aerea in una fase iniziale ed è rimasto sotto sorveglianza fino all’intercettazione. In risposta, le Forze di difesa israeliane hanno preso di mira obiettivi iraniani in Siria“.

Tra gli obiettivi ci sarebbe anche la postazione da cui era partito il drone.

Un F16 israeliano è finito, poi, nel mirino dell’antiaerea siriana e si è schiantato in territorio israeliano.

Uno dei due piloti è rimasto ferito gravemente. Entrambi sono riusciti a lanciarsi con il paracadute prima che il velivolo precipitasse.

La Siria, intanto, ha fatto sapere che l’antiaerea ha respinto anche un secondo attacco di Israele nei pressi di Damasco.

Secondo i media israeliani, quello del drone è stato il primo intervento dell’Iran contro Israele senza passare per Hezbollah, Hamas e altri gruppo.