Guidonia, guerriglia tra residenti e nomadi: lanci di pietre e barricate

Guerriglia la notte scorsa a Guidonia, Comune di 90mila abitanti, a 22 chilometri da Roma.

Si sono scontrati un centinaio di residenti della città e alcuni nomadi che abitano in un insediamento abusivo nella frazione di Albuccione.

La protesta dei residenti è scattata dopo alcune manovre azzardate compiute da un furgone guidato da un nomade a grande velocità.

In pratica, la goccia che ha fatto traboccare il vaso: prima si è scatenata la protesta con un centinaio di persone scese in strada, poi, la guerriglia con lancio di pietre, barricate in strada, box dato alle fiamme e un ferito (un 31enne con il naso fratturato).

Feriti lievemente anche due agenti di Polizia.

La calma è stata riportata intorno alle 2.30 di notte.

I Carabinieri hanno, poi, individuato l’autista del furgone: un 46enne bosniaco bloccato su via Tiburtina.

Con sé l’uomo aveva un’accetta, un manganello e un tirapugni, motivo per cui è stato denunciato per porto di armi e oggetti atti ad offendere.

Vicino al campo rom dell’Albuccione, inoltre, è stata trovata anche una Ford Fiesta rubata il giorno precedente

VIDEO: