Ha le doglie e prende il bus per andare in ospedale: multata e cacciata dal controllore

È successo a Napoli a una 28enne che ha partorito poco dopo al Cardarelli.

Multata e fatta scendere dall’autobus perché sprovvista del biglietto ma la donna era salita sul mezzo perché stava per partorire e voleva andare in ospedale.

È successo a Napoli a una 28enne di nome Federica che, in preda a dolori estesi mentre stava passeggiando, è salita a bordo di un bus Anm della linea 604 con lo scopo di recarsi velocemente al Cardarelli.

Durante la corsa, sale il controllore e, appurando l’assenza del titolo di viaggio, sanziona la partoriente e la obbliga ad abbandonare il bus così da costringerla ad andare in ospedale a piedi (per fortuna senza complicazioni per la bambina che ha dato alla luce poco dopo).

Federica ha poi deciso di presentare un ricorso con la spiegazione del motivo ma è stato inutile.

Come riportato su Repubblica, l’azienda che si occupa del trasporto pubblico a Napoli, infatti, ha commentato così: “Le circostanze addotte (il parto imminente) a giustifica non possono essere motivo di annullamento del verbale elevatole“.

Tra l’altro, la donna ha allegato al verbale sia la multa – comminata alle 11.20 – che il ricovero in ospedale delle 11.48.

Alcuni sottolineano che il controllore potrebbe essere accusato di omissione di soccorso visto le condizioni della donna.

Lecci anche: Si baciano su un ponte e perdono l’equilibrio: morta una coppia (VIDEO).