Ha vinto 2 milioni di euro al gioco ma incassava il reddito di cittadinanza

Un uomo è stato denunciato dalla Guardia di Finanza di Rimini

  • Un uomo ha vinto 2 milioni di euro al gioco ma percepiva il reddito di cittadinanza.
  • La scoperta è stata effettuata dalla Guardia di Finanza di Rimini.
  • L’uomo è stato denunciato alla Procura.

A Rimini un uomo, pur avendo vinto nei giochi online oltre due milioni di euro, continuava a percepire il reddito di cittadinanza.

La Guardia di Finanza, in collaborazione con l’Inps, ha scoperto una persona disoccupata e beneficiaria del sussidio statale ma titolare di diversi conti gioco utilizzati assiduamente sia per giocare che per scommettere.

Le considerevoli somme vinte sono state scoperte dai finanzieri analizzando proprio questi conti senza però trovarne traccia nella dichiarazione sostitutiva unica per il calcolo dell’Isee, che ha permesso così all’incallito giocatore di incassare il reddito di cittadinanza per circa 15mila euro.

L’uomo è stato segnalato alla Procura per aver indebitamente percepito erogazioni a danno dello Stato, e all’Inps, per il blocco dell’erogazione e conseguente recupero dell’indebito incassato.

Era riuscito a vincere oltre due milioni di euro tramite svariate attività online fra cui poker, giochi da tavolo, scommesse sportive, tombola e bingo. Utilizzare il reddito di cittadinanza per giochi che prevedono vincite in denaro è vietato e, nel caso un beneficiario del sussidio ottenga somme superiori ai 6mila euro, a seguito di donazioni, successioni o vincite, deve comunicarle all’Inps.

LEGGI ANCHE: Decreto Ristori 5, chi ha diritto al bonus da 1000 euro?