Hanno travolto con l’auto e picchiato un migrante perché ‘nero’: arrestati

A Bologna un carabiniere è stato sorpreso mentre rubava in un negozio

Il 31 gennaio scorso, ad Arzano (comune di 34mila abitanti della città metropolitana di Napoli), intorno alle 4 del mattino, un giovane migrante, che si trovava in sella alla sua bicicletta, mentre stava andando al lavoro, è stato travolto da un’auto con a bordo quattro individui che subito dopo lo hanno anche picchiato con calci, pugni e schiafi.

Il motivo? Semplicemente perché la vittima – che ha rimediato la frattura di un braccio – è ‘nero’.

Per quell’aggressione, come si apprende dall’Ansa, i Carabinieri hanno arrestato quattro giovani, tra i 18 e i 24 anni, eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Napoli Nord.

A Bologna un carabiniere è stato sorpreso mentre rubava in un negozio

I quattro dovranno rispondere di lesioni gravissime e minacce aggravate.

La vittima, approfittando di un momento di distrazione del ‘branco’, è riuscita ad allontanarsi e a chiamare i carabinieri con il proprio cellulare.

Giunti sul posto, i militari hanno identificato immediatamente i quattro responsabili, poi riconosciuti dal migrante.