Heather Parisi dalla D’Urso: “Picchiata per 7 lunghi anni dal mio ex compagno”

Il dramma di Heather Parisi raccontato a Barbara D’Urso. Ecco le sue parole.

Heather Parisi è stata ospite di Live – Non è la D’Urso assieme al marito Umberto Maria Anzolin per un dibattito sulla maternità in età avanzata.

Dopo il confronto con le cinque sfere, la showgirl ha voluto un momento più raccolto con la padrona di casa per parlare di un argomento molto delicato. «Sono stata vittima di violenza domestica» ha rivelato con una certa difficoltà. «Non sono orgogliosa di questo argomento, perché è molto scomodo, ma finalmente sono qui per dare coraggio alle altre donne».

«Non entrerò nei dettagli – ha aggiunto . ma posso dire che quando succede ti senti sola, ti vergogni, subentra una rabbia una tale rabbia interiore che sono sicura le donne a casa potranno capire ed io spero che la mia forza le possa raggiungere. Non deve essere un argomento tabù, non deve essere scomodo. Bisogna parlare, raccontare».

LEGGI ANCHE: Furto in casa di Serena Grandi: “Trafugate le ceneri dei miei genitori”.

«Sono stata picchiata per sette lunghi anni dal mio ex compagno, di cui no farò mai il nome né dirò date, con sberle, calci e pugni – ha proseguito – Ma dalla violenza fisica c’è la possibilità di guarire, quella psicologica è più difficile da superare. Mi rivolgo alle donne a casa: dovete essere forti anche voi. Io da un giorno all’altro ho preso il borsone di danza e sono andata a vivere a casa di una mia amica. Non me ne fregava più niente dei soldi, della televisione, di nulla. Probabilmente ci sarà gente frustrata e invidiosa che non crederà alle mie parole ma chi se ne frega, mi basta anche solo aver aiutato qualcuna nella mia stessa situazione».

LEGGI ANCHE: Caso Trenta, la Procura Militare ha aperto un fascicolo.

E ancora: «Mi minacciava, mi diceva sei straniera nessuno ti crederà». Sul perché non abbia mai tentato di reagire la Parisi ha rivelato: «Lui mi minacciava, mi diceva sei straniera, crederanno a me, mi chiamava ‘gallina americana’ e io pensavo ‘gallina dalle uova d’oro’ semmai. Adesso mi sento forte, protetta e ho voglia di trasmettere alle donne a casa questa mia forza. Io da un giorno all’altro ho preso la borsa con le mie cose per la danza che avevo in sala prove e non sono più tornata a casa, sono andata a vivere da un’amica. Non mi interessavano più i soldi, non mi interessava più la televisione, mi sono detta ‘non mi faranno più lavorare? Dubito’ ma me ne sono andata lo stesso. Non dovete avere paura perché essere violentate psichicamente e mentalmente è una vergogna, dovete uscire e reagire».

Di questa storia si parlerà di sicuro nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE: Qual è la velocità di uno starnuto?