Holly e Benji finisce in tribunale, tutta colpa di Julian Ross

Il Cile contro Holly e Benji, il famoso cartone animato giapponese sul calcio, cult per la generazione anni 80

Il Cile contro Holly e Benji, il famoso cartone animato giapponese sul calcio, cult per la generazione anni 80, il cui titolo in lingua originale è Capitan Tsubasa.

Tutto è cominciato nel 2019 quando l’emittente TVN ha riproposto il celebre anime. Ebbene, come raccontato da TgCom24, il CNTV (National Television Council) ha comminato una multa da 6mila euro. Il motivo? Una scena in cui Julian Ross dà uno schiaffo a Amy Aoba, manager della sua squadra, perché ha rivelato al protagonista Oliver Hutton di avere problemi cardiaci.

Per il CNTV, insomma, quella è una scena che evidenzia un atto di violenza contro le donne. La Corte d’Appello, però, ha annullato la multa e archiviato il caso. L’episodio incriminato è il numero 33, quando il capitano della Mambo di Tokyo schiaffeggia la ragazza dopo la fine di una partita. Tutto perché Julian Ross non voleva che si sapesse il suo problema al cuore.

C’è anche la motivazione del giudice della Corte di Santiagio sullo schiaffo. Julian Ross: «soffre di un problema cardiaco che vuole mantenere segreto e una ragazza che lui considera amica lo rivela al suo rivale, così lui schiaffeggia la ragazza in una frazione di tempo minore di un minuto, perché pensava che lei non avesse diritto di raccontare il suo segreto, in quanto avrebbe tolto al suo rivale il desiderio di competere; così facendo ha indicato alla ragazza la sua volontà di non vederla più intervenire nella questione».

Quindi, il gesto è stato violento ma non lesivo della dignità della donna.

LEGGI ANCHE: Juliana Moreira bellissima in Thailandia.