I benefici dei massaggi: quali sono e perché sono importanti

Sottoporsi a un massaggio o a più sedute di massaggi non è solo un modo per rilassarsi.

Sottoporsi a un massaggio o a più sedute di massaggi non è solo un modo per rilassarsi: questo tipo di esperienza, infatti, garantisce numerosi benefici dal punto di vista del benessere e della salute. Al di là della riduzione dello stress, vale la pena di mettere in evidenza la capacità dei massaggi di favorire la stimolazione linfatica e di contribuire al riequilibrio dei livelli ormonali. I benefici più significativi, in ogni caso, si verificano nel corso del tempo: gli esperti, infatti, sono soliti affermare che gli effetti terapeutici sono cumulativi.

Perché i massaggi fanno bene alla salute

La distensione della muscolatura è solo uno dei tanti vantaggi che derivano dai massaggi: essi, infatti, sono anche in grado di stimolare il metabolismo, e quindi di riattivare la circolazione. Gli addetti del settore raccomandano di non sottoporsi a un singolo massaggio una tantum, ma di dedicarsi a più cicli per sedute ripetute nel tempo. Il corpo, infatti, a mano a mano che si abitua risponde in maniera sempre più veloce alle manovre che vengono effettuate dal professionista: insomma, maggiore è il numero di volte che si riceve un massaggio e migliori sono le sensazioni che si avvertono, non solo nel corso del trattamento ma anche dopo.

I corsi per massaggiatori di Aim

Frequentando un corso massaggiatori di Aim si ha l’occasione di apprendere le tecniche di base necessarie per svolgere tale mansione. Ogni anno sono più di mille i nuovi massaggiatori che vengono formati da questa accademia, che propone eventi formativi a Milano, a Roma, a Torino e a Napoli. Grazie alle competenze acquisite, i corsisti hanno la possibilità di trovare lavoro in una grande varietà di contesti, dai circoli sportivi agli studi professionali, passando per gli hotel, i fitness club e i centri estetici. I corsi sono ciclici e permettono di ottenere una certificazione riconosciuta in quasi 200 Paesi in tutto il mondo: insomma, anche se si vuole andare a lavorare all’estero, si ha la certezza di esaudire i propri sogni.

Le finalità di un massaggio

Ogni massaggio permette di beneficiare di una generale azione tonica: ciò è possibile in virtù della rimozione delle scorie cellulari, ma anche grazie al miglioramento delle condizioni di nutrizione. Va detto, poi, che le finalità possono essere differenti a seconda del modo in cui il trattamento viene seguito: per esempio, da un ritmo lento deriva un effetto rilassante e al tempo stesso analgesico, mentre se si applica un ritmo veloce il corpo viene preparato allo sforzo fisico e viene favorita la crescita del tono. In tutti i casi, non bisogna sottovalutare la migliore ossigenazione dei tessuti, da cui discendono conseguenze importanti per l’organismo: i tessuti, infatti, producono una maggiore quantità di energia con la comparsa di poco acido lattico.

La circolazione del sangue

La riattivazione della circolazione del sangue è uno dei motivi più importanti per i quali ci si dovrebbe sottoporre a un massaggio: questo tipo di trattamento, infatti, favorisce una dilatazione dei vasi che si trovano sotto la pelle, e ciò si traduce in un più consistente afflusso di sangue verso le cellule. L’attivazione della circolazione venosa e linfatica, invece, contribuisce alla distensione della muscolatura. Nel momento in cui le scorie cellulari vengono liberate, poi, i tessuti beneficiano di condizioni di nutrizione migliori.

I benefici per il sistema nervoso

Infine, nella valutazione dei benefici che provengono dai massaggi meritano di essere messi in evidenza quelli che riguardano il sistema nervoso. Il sistema nervoso e la pelle, infatti, nella divisione cellulare derivano dal medesimo foglietto ectodermico. Insomma, il principale obiettivo di qualsiasi massaggio consiste nel migliorare – o comunque nel mantenere – la forma fisica e il benessere psicologico.