I corpi di una coppia di anziani trovati in un canale

Macabro ritrovamento ad Aquileia, in provincia di Udine.

I cadaveri di un uomo e di una donna, entrambi anziani, sono stati rinvenuti in un canale di irrigazione ieri sera, venerdì 20 aprile.

Lo ha riportato il Messaggero Veneto.

L’anziana coppia risiedeva nella zona, a San Zili.

L’uomo, Marcella Rigonat, aveva 84 anni, mentre la donna, Anna Maria Tomat, disabile, ne aveva 78.

Sul luogo della scoperta sono intervenuti vigili del fuoco, ambulanze, i carabinieri di Palamanova e i sommozzatori che hanno compiuto il recupero dei cadaveri.

I corpi della coppia sono stati trovati dal figlio che aveva notato prima l’auto dei genitori lungo la strada di campagna.

Da tempo la donna aveva problemi di salute, a causa dei quali era costretta a stare in una sedia a rotelle.

Non si conoscono ancora le cause della morte, però, come si apprende da varie fonti, non si esclude alcuna ipotesi, tra cui l’omicidio – suicidio.

Anche perché la sedia a rotelle della donna sarebbe stata trovata poco distante da dov’era stata parcheggiata l’auto. Un elemento che non avvalorebbe l’ipotesi di un possibile scivolamento di uno dei due, in cui uno avrebbe trascinato l’altro nella caduta.

La morte, comunque, potrebbe risalire al pomeriggio di venerdì, quando la coppia è uscita di casa. La famiglia era nota in Paese ed era impegnata nel settore agricolo.