“I ladri potrebbero annegare”, condominio costretto a smontare la piscina

Avevano istallato una piscina gonfiabile nello spazio comune del giardino per rinfrescarsi ma i condomini di un una città del Regno Unito, Strood, hanno ricevuto l’ordine di smontarla.

Il motivo? “Se qualcuno si introduce all’interno del giardino di notte, potrebbe non vederla e rischiare di annegare“.

L’incredibile storia si legge su Metro.co.uk.

A denunciare l’accaduto la residente Maria Young, tra le promotrici dell’installazione della piscina gonfiabile dalla capacità di quasi 60 litri.

La donna ha raccontato: “Prima ci hanno detto di rimuoverla, poi hanno detto che potevamo tenerla, ma avremmo dovuto svuotarla ogni sera e riempirla ogni mattina. Non solo è un grosso sforzo, ma c’è anche un’emergenza idrica e non vogliamo né possiamo sprecare tutta quell’acqua“.

I condomini, però, stanno facendo di tutto affinché siano liberi di tenere la piscina come vogliono: “Tanti altri complessi residenziali hanno una piscina, perché la vogliono togliere solo a noi? Oltrettutto la motivazione è inaccettabile, vogliono proteggere i ladri?“.

E Maria Young promette battaglia: “Ho problemi alla schiena e la piscina mi fa bene, mentre è divertente per i bambini e rinfrescante per tutti gli abitanti del condominio. Vogliono toglierci la piscina? Dovranno farlo con me dentro“.