Il figlio vuole un dinosauro, il papà glielo compra ma è a grandezza naturale (FOTO)

L’incredibile storia da Guernsey, isola britannica nel canale della Manica.

Guernsey è un’isola britannica situata nel canale della Manica che da alcuni giorni sta facendo parlare molto di sé. Tutta ‘colpa’ di un papà che ha donato al figlio un dinosauro a grandezza naturale, per cui è stato necessario l’uso di una gru per collocarlo in giardino.

Il genitore si chiama Andre Bisson, mentre il fortunato bambino è Theo, ‘ossessionato’ dalle creature giurassiche soprattutto dopo aver visto Dinosauri, il film della Disney.

Per mesi Theo ha chiesto: «Papà, voglio il più grande Carnotaurus che tu abbia mai visto», ovvero un genere di grande dinosauro che visse in Sud America durante il tardo Cretaceo, tra circa 72 e 69,9 milioni di anni fa.

Detto, fatto. Andre ha regalato al figlio un dinosauro alto sei metri. Tuttavia, l’acquisto è stato un errore. Sì, perché il papà di Theo non s’immaginava di avere comprato un Caronotaurus così imponente.

Tra l’altro, non è stato un acquisto facile. Semplicemente perché non è che il dinosauro desiderato dal bambino si trovi facilmente nel più vicino negozio di giocattoli. In un’intervista rilasciata alla BBC, infatti, il genitore ha spiegato che è stata la moglie a trovare qualcosa al Tamba Park di Jersey che, per caso, stava proprio vendendo dei dinosauri. Ed è lì che stato scovato il regalo tanto agognato da Theo.

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto il giornalista Badaloni?

Andre ha raccontato: «Li ho telefonati immediatamente e sono stato abbastanza fortunato. Ho pensato: “Questo sarà il dinosauro più grande che tu abbia mai visto». Quindi, un dinosauro adolescente a grandezza naturale. Quando ho cercato informazioni sul web, ho pensato che fosse lungo circa tre mesi e che si adattasse perfettamente alla vasca idromassaggio. Sarebbe stato molto divertente averlo lì. Tuttavia, quando i ragazzi dei trasporti mi hanno detto che il dinosauro non entrava nel camion, ho pensato: “Wow, deve essere di circa sei metri” e sapevo che non si sarebbe adattato a nessuna parte del mio piccolo giardino».

Pertanto, il dinosauro, prima di arrivare a casa, ha dovuto aspettare un po’ perché la logistica non lo consentiva. Il direttore del parco, tra l’altro, aveva inviato un messaggio alla famiglia Bisson con tanto di possibilità di inviare un dinosauro più piccolo e, quindi, meno problematico.

Alla fine, però, è stato quel dinosauro – chiamato Chaz – ad arrivare a casa e ci sono voluti sette operai per sollevarlo e spostarlo. E ora si trova lì… il primo dinosauro domestico…

LEGGI ANCHE: Articoli pericolosi, Amazon ritira i seggiolini auto per bambini a 5 euro.