Il Governo Draghi cancellerà i debiti per multe e bollo auto non pagati?

Cosa contiene il DL sostegno: le novità in attesa dell’ufficializzazione

La bozza del DL sostegno prevede l’azzeramento dei debiti emessi fino al 2015. Quindi, in caso di mancato pagamento di multa o bollo auto, se l’indiscrezione dovesse essere confermata, non ci sarà più la ricezione di alcuna cartella esattoriale relativa.

Quest’azione, inoltre, riguarderebbe tutte le cartelle esattoriale inferiori a 5mila euro. Mentre, per quelle di valore superiore, il Governo Draghi starebbe pensando a una rottamazione per permettere al debitore di pagare soltanto l’importo reale della cartella, quindi senza interessi e sanzioni. Inoltre, ci sarebbe la possibilità anche di rateizzare la cifra dovuta nel corso di due anni.

In poche parole, il DL sostegno prevede la cancellazione delle pendenze relative al periodo che va dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015. Se quanto detto fosse confermato, sarebbe una pace fiscale più estesa rispetto a quella varata dal Governo Conte quando si limitava alla cancellazione dei debiti dal 2000 al 2010 fino a mille euro.

Non resta che attendere, quindi, la versione definitiva del decreto legge.

LEGGI ANCHE: Bimba cade dal 12° piano e sopravvive grazie a un passante.