Il Movimento Cinque Stelle presenta la squadra di governo. I nomi dei ministri

Luigi Di Maio

Il Movimento Cinque Stelle ha presentato oggi, giovedì 1 marzo, la sua squadra di governo.

Il candidato premier Luigi Di Maio, rispondendo alle critiche dopo l’invio della lista via e-mail al Presidente della Repubblica, ha detto: “Ho informato per cortesia il Quirinale, poi sarà il presidente Mattarella a decidere“.

Di Maio ha annunciato un dicastero della qualità della vita, affidato a una donna e ha anticipato alcuni nomi: Domenico Fioravanti, ex nuotatore, allo Sport (ha rinunciato, quindi, il giornalista sportivo Guido Bragatta).

Per quanto concerne il ministro del Tesoro, il M5S ha fatto il nome di Andrea Roventini, professore alla Scuola superiore di Sant’Anna.

Su di lui Di Maio ha detto: “Roventini ha l’età di Macron ma già scrive con un premio Nobel che è Stiglitz, con lui torneremo a fare politica espansiva […] Roventini ha già portato avanti tre progetti con la commissione Ue per rivedere i parametri economici e quelli deficit/Pil“. E ancora: “In Italia servono risorse fresche, con basta austerity e politiche espansive, su cui io e Roventini siamo in perfetta sintonia“.

Salvatore Giuliano è stato scelto come ministro dell’Istruzione e Armando Bertolazzi a capo del ministero della Salute.

Sulla scelta dei ministri, intervistato a L’Aria che Tira su La7, Di Maio ha detto: “I ministri M5s li ho scelti come patrimonio per l’Italia, non sono personalità legate al M5s in senso stretto. La loro personalità rappresenta un modo diverso di fare politica. […] I nostri non sono tecnici sono ministri con testa e cuore“.

Intanto, sul blog, Beppe Grillo ha affermato: “Forse è finita l’epoca del Vaffa, ma comunque ho cercato di capire“. Poi, una riflessione sull’appuntamento elettorale e le complesse modalità di voto. QUI IL POST.