Il papà di Noemi ha chiamato al telefono il ministro Matteo Salvini: ecco cosa gli ha detto

Il Ministro era andato personalmente a trovare la bambina ferita a Napoli durante un agguato di camorra lo scorso 3 maggio.

Ha ringraziato tutti per la vicinanza e il sostegno. Anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Stiamo parlando del papà di Noemi, la bambina che lo scorso 3 maggio è rimasta vittima di un agguato di camorra in piazza Nazionale a Napoli.

Proprio così: l’uomo ha telefonato al vicepremier per ringraziarlo della vicinanza alla piccola in un momento così delicato (Salvini si è recato personalmente in ospedale subito dopo l’intervento chirurgico a cui è stata sottoposta Noemi), ma anche per chiedergli che le istituzioni diano una risposta alla cittadinanza sul tema della sicurezza urbana.

Il ministro – ha dichiarato uno degli avvocati della famiglia, Angelo Pisaniè stato felice di sentire dalla voce del padre delle migliori condizioni di Noemi, assicurando che appena possibile tornerà per abbracciare la bambina che segue ogni giorno il caso. Il Ministro appariva felice dei miglioramenti di Noemi e della telefonata ricevuta anche per l’impegno della famiglia di Noemi di volersi schierare con le Istituzioni e tutti i cittadini che lottano per la giustizia per costruire un simbolo di cultura e contrasto contro il male e la violenza in risposta anche al miracolo che si è verificato prima in piazza Nazionale, dove poteva verificarsi una strage, e poi all’ospedale Santobono con il risveglio e la lenta guarigione di Noemi”.

Leggi anche: busta proiettile calibro 9 indirizzata a Salvini.