Il papà maltratta la mamma, bimbo di 8 anni chiama il 112

Un bambino di 8 anni ha chiamato il 112 e ha appoggiato la cornetta del telefone sul mobile così da permettere all’operatore di ascoltare quello che stava accadendo.

Il papà, infatti, stava picchiando la mamma.

Come si legge su IlGiorno.it, il bambino ha prima cercato di difendere la mamma ma, poi, si è allontanato e ha chiesto aiuto al 112.

Resosi conto della situazione, l’operatore, dopo avere localizzato la chiamata, ha subito inviato una pattuglia.

I poliziotti hanno così arrestato, in flagranza di reato, un 40enne, guardia giurata, per maltrattamenti in famiglia con l’aggravante della presenza di due minori.

Il fattaccio è avvenuto a Rho, nel Milanese, intorno alle 20 di venerdì scorso, 27 aprile.

LA TELEFONATA

La prima telefonata, grazie alla quale l’operatore del 112 ha sentito le urla e i pianti, è stata interrotta.

Dopodiché l’operatore ha ricontattato il numero e a rispondere è stato l’uomo, dicendo che la chiamata era partita per errore.

Avendo avuto sentore della bugia, mentre la pattuglia era partita verso la casa del maltrattamento, l’operatore richiama il numero e a rispondere stavolta è stata la donna che ha risposto “D’accordo grazie” alla domanda: “Signora, ha bisogno di aiuto? C’è qualcuno che la minaccia?“.

[button-green url=”https://www.ilgiorno.it/rho/cronaca/bimbo-salva-mamma-1.3875823″ target=”_blank” position=”center”]Leggi la notizia su IlGiorno.it[/button-green]