Il piccolo Alfie Evans è morto. Il papà: “Il mio gladiatore si è arreso”

Al nostro bimbo sono spuntate le ali intorno alle 2.30. I nostri cuori sono spezzati. Grazie a tutti per il sostegno“.

Così la mamma del piccolo Alfie, Kate James, ha dato l’annuncio della morte del piccolo su Facebook.

“Il mio gladiatore si è arreso e si è guadagnato le ali. Abbiamo il cuore spezzato. Ti voglio bene figlio mio“, ha scritto il padre Thomas.

Ad Alfie, nato a Liverpool nel 2016, l’Italia aveva concesso la cittadinanza, ma ai genitori non è stato comunque permesso di portare Alfie in un ospedale del nostro Paese.

Un ultimo disperato appello era arrivato nella notte via Facebook da Sarah Evans, zia del piccolo Alfie: “Mandate preghiere e 100 profondi respiri al nostro guerriero“, aveva scritto la donna, mentre sopraggiungeva la crisi fatale per il bambino.

Per ben due volte i giudici britannici hanno negato ai genitori di portare il bimbo a casa o di trasferirlo in un ospedale italiano. Alfie era ricoverato presso l’ospedale Alder Hey di Liverpool.

Nell’ultima udienza i genitori avevano puntato a sottolineare il giudizio precedentemente errato della Corte, puntando sulla sopravvivenza inaspettata del bambino nonché sulla cittadinanza italiana concessa ad Alfie per invocare la libertà di circolazione interna all’UE, di cui ancora il Regno fa parte.

Ma per il giudice ormai Alfie stava morendo. E così è successo stanotte.

IL POST: