Il presidente dell’INPS Tridico si alza lo stipendio con effetto retroattivo

Lo prevede un decreto interministeriale.

Pasquale Tridico, presidente dell’INPS, ha ricevuto un sostanzioso aumento di stipendio con effetto retroattivo passando da 62 mila euro l’anno a 150 mila.

Lo prevede un decreto interministeriale del 7 agosto del ministero del Lavoro, Nunzia Catalfo, firmato di concerto con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, svelato oggi da La Repubblica.

Nel decreto, lo stesso stipendio di 150mila euro all’anno è attribuito anche al presidente dell’INAIL, 40mila euro all’anno invece sono assegnati ai vicepresidenti dei due Istituti (60mila se hanno deleghe). I consiglieri di amministrazione di Inps e Inail, invece, hanno un emolumento di 23mila euro ciascuno.

L’aumento ha effetto retroattivo, «con decorrenza dalla data di nomina del Presidente, del Vice Presidente e dei consiglieri di amministrazione Inps e di Inail».

Matteo Salvini, leader della Lega, sui social media ha scritto: «Inps, non ho parole. Invece di aumentarsi lo stipendio, prima paghi la cassa integrazione alle centinaia di migliaia di lavoratori che la aspettano da mesi, poi chieda scusa e si dimetta».

Massimo Ferro, senatore di Forza Italia: ›Il presidente dell’Inps, Tridico, mostra il vero volto del grillismo, un movimento che si proponeva di moralizzare la vita pubblica e che invece, dopo aver fatto false promesse agli italiani, ha tradito apertamente la loro buona fede. Per fortuna il crollo nei consensi registratosi alle ultime regionali, che riprende il trend discendente delle precedenti consultazioni, è il chiaro segnale che gli tagliano hanno capito con chi hanno avuto a che fare. Su Tridico, non ci sono parole, siamo di fronte ad uno scandalo assoluto di immoralità. Tolga il disturbo, si dimetta se ha un minimo di dignità. Diversamente Conte, Gualtieri e Catalfo che non sono senza colpe, lo caccino e restituiscano dignità e autorevolezza all’INPS che va tutelato come un patrimonio di tutti gli italiani».

LEGGI ANCHE: Berlusconi ha ancora il Covid-19: “Mi sento come un leone in gabbia”