Il rapper Biondo annulla il concerto a Lucera: colpa della battuta del sindaco

Il sindaco della cittadina foggiana aveva fatto dell’ironia sul nome d’arte del cantante. Ecco cosa è successo.

I fan foggiani di Biondo non potranno ascoltare dal vivo il loro idolo. Il concerto che l’ex allievo di ‘Amici’ aveva in programma nella cittadina di Lucera il prossimo 16 agosto non si farà. Il motivo è da ricercare in uno spiacevole botta e risposta avvenuto sui social fra l’artista e il primo cittadino della città federiciana, Antonio Tutolo. Quest’ultimo, infatti, sabato scorso ha pubblicato sul suo profilo facebook un post sul cantante che (nelle sue intenzioni) doveva essere ironico. Ma il tentativo è stato decisamente maldestro.

Leggo di un certo Biondo – ha scritto il sindaco – che verrebbe a Lucera il 16 agosto. L’unica cosa che mi viene in mente con questo nome è Il bello, il brutto e il cattivo quando il cattivo dice al biondo: ‘Biondo lo sai di chi sei figlio tu? Di una grandissima… tana… naaaaa nana na…’”.

Ovviamente la risposta di Biondo non si è fatta attendere ed è arrivata con una instagram story.

Abbiate rispetto per chi lavora – ha scritto il giovane cantante – e impiega tempo e amore nel fare ciò che fa, che sia un cantante, un professore o un qualsiasi altro mestiere. Non è tutto facile come sembra, né per noi né per voi. Dietro ogni nostra creazione c’è impegno, passione e spesso anche tante paranoie. Essere personaggi pubblici non dà diritto agli altri di offendere gratuitamente la nostra persona, in particolare se ricopri una carica così importante per il tuo paese. Siamo umani, persone normali e sensibili come voi. Mi dispiace per le persone che non potranno assistere al mio live show a Lucera, non dipende da voi”.

Sulla bacheca del sindaco, neanche a dirlo, sono comparsi moltissimi commenti e insulti rivolti al primo cittadino per questo suo scivolone. Il diretto interessato, quindi, ieri sera ha cercato di ‘mettere una pezza’ e rimediare al danno con un altro post.

A chi fa finta di non aver compreso la mia citazione del film – ha scritto – per smentire una notizia falsa senza voler offendere nessuno e buttare anche questo in politica dico una cosa semplice… La mia ignoranza su quel genere musicale la ammetto… Ma è curabile… Sono la stupidità e l’invidia a non esserlo… buona notte a tutti”.

Ovviamente il tentativo è fallito.

 

Leggi anche: Ponte Morandi, diffuso il video inedito del crollo.