Il suo cane sta male e svende la sua auto per l’operazione ma i soldi non bastano…

La storia di Randy e Gemini con un lieto fine.

Randy Etter è un giovane statunitense a cui i veterinari avevano detto che se il suo cane, Gemini, non fosse stato sottoposto al più presto a un intervento chirurgico, sarebbe morto.

Randy ha raccontato di avere subito pensato di vendere la sua auto per salvare il suo migliore amico perché non aveva il denaro sufficiente per coprire le spese mediche: “Sapevo di non avere i soldi per l’operazione ma sapevo che non volevo rinunciare al mio cane. Quindi, ho messo in vendita la mia auto per mille dollari (poco meno di 900 euro, n.d.r.) in meno rispetto a quello che avevo preventivato“.

Randy è riuscito a vendere l’auto a un amico per 2.000 dollari (quasi 1.800 euro) ma non era abbastanza.

L’associazione S.O.A.R. (Street Outreach Animal Response), però, venendo a conoscenza della storia di Etter e Gemini, è riuscita a raccogliere quasi 3.000 dollari (2.700 euro) grazie ad alcune donazioni di sconosciuti con l’obiettivo di aiutare la coppia di amici a continuare a vivere insieme.

Così, grazie a tutto quel denaro raccolto, è stato possibile sottoporre l’animale all’intervento, che è riuscito perfettamente.

Randy ha poi commentato così: “Non avrei mai potuto pensare che sarei stata una di quelle persone che hanno vissuto un miracolo“.

Gemini soffriva a casa di un’ostruzione intestinale. I chirurgi hanno rimosso un calzino e le parti di un biberon di plastica dalle interiora dell’animale. Il cane si riprenderà completamento e Randy farà di tutto affinché sul pavimento di casa sua non ci finisca più nulla, per ogni evenienza…

Leggi ache: cosa scriverebbe un cane ammalato al suo padrone.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: