TerzoWEB.com

Il vescovo Mogavero contro Salvini: “Non può dirsi cristiano chi è con lui”

L’attacco del vescovo di Mazara Del Vallo al ministro dell’Interno.

Sono state davvero dure le parole del vescovo di Mazara Del Vallo, Domenico Mogavero, all’indirizzo del vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Non possiamo più stare zitti di fronte alle sparate di un ministro sempre più arrogante“, ha affermato il religioso che stamattina ha partecipato all’assemblea dei vescovi italiani a Roma.

Non possiamo più permettere che ci si appropri dei segni sacri della nostra fede per smerciare le proprie vedute disumane, antistoriche e diametralmente opposte al messaggio evangelico. Chi è con lui non può dirsi cristiano perché ha rinnegato il comandamento dell’amore“, ha aggiunto.

Ieri sera, a proposito delle critiche ricevute per avere baciato il Rosario durante l’ultima manifestazione di piazza a Milano, Salvini ha detto: “La sera mi metto nelle mani del buon Dio e della Madonna. Qualche esponente del Vaticano, pochi per fortuna, mi hanno contestato per averlo detto in piazza a Milano. Rispetto ai diecimila sbarchi dell’anno scorso siamo fermi a mille. Ci sono meno morti: sono orgoglioso di aver trasformato in fatti quelli che papa Francesco afferma come propositi“.

Leggi anche: Salvini contro Lilli Gruber: “Mi tocca andare da lei”.