“Il vestito è cinese”, urla al Centro Commerciale di Caserta

È diventato virale il video che è stato girato in un negozio di abbigliamento all’interno del centro commerciale di Caserta.

Protagonista una donna che inveisce contro una commessa perché le sarebbe stato venduto un vestito “cinese“.

Per la commessa, però, si è trattato di un abito con marchio italiano ma la cliente non ne vuole sapere, sostenendo che se fosse stato italiano non avrebbe perso colore dopo che è stato lavato.

La cliente, inoltre, sostiene di avere fatto una “brutta figura” di fronte a 150 invitati di un battesimo dove ha fatto la madrina.

A un tratto, poi, la donna si accascia al suolo. Subito dopo, però, si rialza e continua a lamentarsi.

IL VIDEO:

Come si apprende da Repubblica.it, la manager di Silvian Heach ha affermato: “Non credo questo video sia il migliore metodo per fare pubblicità, produciamo 6 milioni di capi al mondo e abbiamo 4mila negozi che danno ben altra visibilità. Il prodotto è diffuso su ampia scala“.

In una minima casistica ci può stare che un capo possa avere dei problemi – ha aggiunto – la nostra policy è che al centro di tutto ci siano i clienti. Purtroppo a volte riscontriamo difficoltà con clienti che vengono prevenuti o agitati, diventa quasi complicato far capire la disponibilità dell’azienda. La signora è arrivata in negozio agitata, è entrata lanciando cose, c’era questo atteggiamento. Abbiamo cercato di calmare gli animi ma la cliente, presa dalla sua ira, è andata via senza lasciarci i suoi contatti. Confermo tuttavia la nostra massima disponibilità a farci scusare per l’accaduto. Siamo pronti a darle il nostro supporto“.