Ilaria D’Amico commossa a Verissimo: “Era il mio punto di riferimento…”

Le parole della giornalista, ricordando la sorella Catia, morta di caancro.

Ilaria D’Amico è stata ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, il programma di Canale 5, e si è commossa ricordando la sorella Catia, scomparsa a causa di un tumore. Il dramma è avvenuto nell’ottobre del 2020: «La commozione mi spezza il respiro…», ha detto alla conduttrice.

D’Amico, 47 anni, ha raccontato: «Lei per me era il punto di riferimento. Abbiamo poi vissuto l’ultima parte del cammino insieme, scambiandoci le forze reciproche. Lei non aveva bisogno di sapere tutto, così ha combattuto fino alla fine. Ci ha donato giorno dopo giorno la sua ironia e la sua capacità di crederci fino in fondo».

La giornalista ha aggiunto: «Le avrei regalato parte di me, organi di me. La malattia l’ha portata piano piano ad addormentarsi, senza dolore e senza terapia del dolore. Lo reputo una ricompensa per una donna che è stata sempre così buona».

Ilaria D’Amico ha parlato anche della madra anziana: «Sono molto preoccupata per mia mamma. Ora vive con Alessandra (la figlia 25enne di Catia. È ultraottantenne e la chiamo tutti i giorni all’ora del tramonto, il momento più malinconico della giornata. La telefonata parte in salita e poi si conclude un po’ meglio».

LEGGI ANCHE: D’Amicio: “Sì, io e Gigi ci sposeremo…”.