Impatto tra sciatori in Valtellina: morto un imprenditore di 47 anni

cima bianca bormio

Dramma ieri – sabato 31 marzo – in Valtellina dove un uomo di 49 anni, Giovanni Mariani, è morto a causa di uno scontro con un altro sciatore sulla pista Cima Bianca a Bormio (Sondrio).

Nonostante sia stato tempestivo l’intervento dei poliziotti della questura di Sondrio e dell’équipe medica, l’uomo non ce l’ha fatta.

L’altro sciatore, Mauro Corti, 47 anni, originario di Seregno (Monza Brianza) ha avuto lesioni e contusioni a una spalla ed è stato condotto in ospedale in elicottero all’ospedale Morelli di Sondrio, dov’è ricoverato ma le sue condizioni non sono gravi.

L’impatto è avvenuto intorno alle 11 di ieri mattina, quando lo stato della neve era in buone condizioni, a 2.800 metri di altezza.

cima bianca bormio

Mariani è deceduto circa un quarto d’oro dopo l’arrivo dei soccorsi.

All’incidente hanno assistito i familiari dei due sciatori che si trovavano insieme a loro.

Forse, lo scontro è stato determinato dall’alta velocità su un percorso difficile: la vittima, che indossava il casco, ha avuto il collo spezzato.

Il pm di turno di Sondrio, Stefano Latorre, ha disposto che il cadavere sia portato all’obitorio del Morelli e si deciderà nelle prossime ore se effettuare l’autopsia o meno.

Giovanni Mariani, laureato in legge, appassionato di motori, si occupava di una società leader nel settore degli allestimenti, organizzazione di eveti, stampa digitale e produzione di designe: la Up&Go.