In casa ‘sentono’ lo spirito di Sandra e Raimondo Vianello

È bello e in un certo senso rasserenante pensare che una persona cara che non c’è più, in realtà continui a starci accanto nelle sembianze di uno spirito.
Anche chi non crede nella vita dopo la morta, almeno una volta si è lasciato sfiorare da questo desiderio. Perchè è un modo per sentire meno l’assenza.

Lo sa bene anche la famiglia, diciamo così, adottiva di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Ospiti a ‘Domenica Live’, i figli di Rosalyn, la signora filippina che per anni è stata la donna di servizio della coppia più celebre della tv italiana, hanno raccontato di vivere insieme ai ‘fantasmi’ di Sandra e Raimondo.

È innegabile che i ragazzi siano legati in maniera particolare alla coppia. Gianmarco e Raymond, infatti, quando erano ancora piccolissimi, furono adottati da Sandra e Raimondo. E insieme alla mamma Rosalyn hanno sempre vissuto tutti insieme come una allegra famiglia allargata tanto che i due bimbi presto diventarono i ‘nipotini’ della coppia.

E oggi, a 8 anni dalla loro scomparsa (morirono entrambi nel 2010 a pochi mesi di distanza l’una dall’altro), sono proprio Rosalyn, Gianmarco e Raymond a parlare di questa ‘presenza’ nella casa di Milano Due dove sono rimasti a vivere.

Abbiamo sempre la sensazione – ha rivelato Rosalyn – che ci sia qualcuno che passa o verso la cucina o verso la stanza del signor Raimondo. Mentre passavo l’aspirapolvere si è accesa la televisione con il volume molto forte su un canale che non vedevamo mai. Anche mio marito, mentre guardava la partita, sentiva l’audio sempre molto alto, anche se lo abbassava. La televisione che si accende da sola è quella nella stanza in cui si era trasferito il signor Raimondo“.

Ma a quanto pare la casa non sarebbe nuova a queste presenza.
Raimondo – ha ricordato uno dei nipoti – poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto andare con loro”.