In Cina nascono le cabine per i gli uomini stanchi di fare shopping

Lo shopping. Delizia delle donne e croce per mariti, fidanzati e compagni. Ma non in Cina.

A Shangai da oggi per gli uomini sarà un piacere accompagnare la propria dolce metà al centro commerciale Global Mall. Perché mentre le donne saranno impegnate a strisciare la carta di credito, i maschietti potranno rilassarsi in un angolo appositamente realizzato per loro.

Si tratta di cabine all’interno delle quali ci sono una poltrona, un monitor e una consolle con videogiochi degli anni ’80 e ’90.

L’idea, per ora in via sperimentale, ha riscosso un grande successo. Chi l’ha provata si è mostrato soddisfatto. “Giocare a Tekken 3 mi ha fatto ritornare adolescente”, ha dichiarato uno dei primi utenti di queste cabine per mariti. Un altro, nonostante l’entusiasmo, ha però lamentato l’assenza di ventilazione.

Meno contente, invece, le mogli. Qualcuna ha giustamente evidenziato “Se mio marito vuole uscire per giocare ai videogiochi, che senso ha portarlo con me?“.

Al momento le cabine sono gratuite, ma in futuro è previsto l’utilizzo di un QR code che permetterà di effettuare un pagamento tramite telefono.