In Cina un uomo è morto per l’Hantavirus: cos’è e come si diffonde

Ha dei punti in comune con il Coronavirus, ma nessun allarmismo dopo un decesso in Cina.

hantavirus
hantavirus

Un uomo, in Cina, è morto a causa di un’infezione da Hantavirus. Sono state trovate delle similitudini con il Coronavirus, ma si invita a evitare ansia e allarmismi inutili. La conferma arriva dal Global Times.

La vittima era originaria della provincia cinese di Yunnan e tornava da un viaggio di lavoro da Shandong. Il decesso si è verificato mentre era su un autobus che trasportava altre 32 persone, e risale al 23 marzo. Al momento sembra che nessuno dei passeggeri sia stato contagiato.

roditore
L’Hantavirus si trasmette attraverso le feci , le urine e altri liquidi corporei dei roditori

LEGGI ANCHE: Coronavirus: l’esercito spagnolo trova morti nelle case di riposo

L’Hantavirus ha degli aspetti in comune con il Covid-19. Si tratta di un virus a RNA: ciò significa che sfrutta l’acido ribonucleico per generarsi. E si trasmette per zoonosi, quindi dall’animale all’uomo.

L’infezione provoca una sindrome polmonare grave con febbre alta, tosse e seri problemi di natura respiratoria. Si può contrarre attraverso le urine, le feci e altri liquidi corporei dei roditori e altri animali selvatici. Ecco perché le zone rurali sono maggiormente a rischio.

È giusto precisare però che la trasmissione tra esseri umani è molto rara, ecco perché si chiede di non allarmarsi eccessivamente. Le possibilità di contagio, quindi, sono molto più basse rispetto a quelle del Coronavirus. Inoltre, il periodo di incubazione va dagli otto ai 31 giorni.

Il tasso di mortalità dell’Hantavirus, secondo i dati raccolti fino a oggi, è molto più alto di quello del Covid-19. Parliamo, in effetti, di decessi sul 38% dei pazienti. L’ultimo punto in comune riguarda l’assenza di una cura specifica e di un vaccino.

Come nel caso di Coronavirus, chi risulta positivo viene sottoposto a cure di supporto, l’ossigenoterapia e la terapia intensiva. Lo ripetiamo, però, le probabilità di contagio sono molto più basse di quelle del Covid-19.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, in Lombardia i respiratori usati come maschere da sub.