In coma lo scrittore Valerio Massimo Manfredi, intossicato dal monossido di carbonio

Con lui c’era la scrittrice Antonella Premer, in gravissime condizioni.

Il famoso scrittore e storico Valerio Massimo Manfredi è stato trovato senza sensi in un appartamento in via dei Vascellari, a Roma.

Lo scrittore, 78 anni, era in compagnia della scrittrice Antonella Prenner, anche lei rimasta intossicata dal monossido di carbonio, ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Umberto I di Roma. In un primo momento si era pensato che fosse la moglie dello scrittore che invece non era presente nell’appartamento.

Valerio Massimo Manfredi, invece, in coma, è stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Grosseto. L’allarme è stato dato dalla figlia dello scrittore perché non riusciva a mettersi in contatto con il padre.

Sembrerebbe che i pompieri avrebbero ricondotto l’accaduto ad una perdita della caldaia. Le verifiche, però, sono ancora in corso mentre le condizioni dei due sono descritte come molto gravi.

LEGGI ANCHE: Silvio Berlusconi caduto in casa, ricoverato per una notte in ospedale.