In Sicilia individuata la variante africana A27, prima volta in Italia

Isolato il coronavirus sul tampone di un migrante di 16 anni

In Italia è stata individuata per la prima volta la variante africana del coronavirus A27, già identificata in Slovenia.

La variante è stata scoperta al Policlinico di Messina. Il laboratorio di microbiologia molecolare ha isolato il virus sul tampone di un migrante di 16 anni, originario del Sudan, fuggito dal centro di Pozzallo, nel Ragusano e ricoverato qualche giorno fa a Villa Contino, nella città dello Stretto.

Adesso il giovane è negativo ed è stato dimesso. Nel laboratorio del Policlinico, guidato dai professori Giuseppe Mancuso e Teresa Pollicino, giovedì scorso era stata isolata la variante nigeriana in un altro sedicenne originario della Guinea, anch’egli scappato dal Centro di Pozzallo.

LEGGI ANCHE: Pasqua 2021, crollano le vendite dell’agnello, perché succede?