In spiaggia senza ansie? La bella idea di La Grande-Motte (FOTO) (VIDEO)

Come in una spiaggia francese si è organizzata la presenza dei bagnanti al mare.

«Francamente, è fantastico, gli spazi sono grandi, non siamo vicini gli uni agli altri, è meglio del solito!». Così Laurent, in spiaggia, insieme alle sue due figlie e ai tre nipoti di 8 mesi, 2 e 3 anni.

Succede in Francia, a La Grande-Motte, dove in molti si stanno recando per stare in spiaggia senza ansie grazie all’idea innovativa ma al contempo semplice presa dal Comune per mantenere il distanziamento sociale.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, l’estate fermerà il Covid-19? Cosa dicono gli esperti.

Lì, infatti, è nata la cosiddetta spiaggia ‘statica’. Una prima volta in Francia ma già un modello anche per i lidi degli altri Paesi europei. Ogni postazione è delimitata da 3 paletti di legno e una corda.

Nel dettaglio, a La Grande-Motte i bagnanti possono prenotare online una postazione per due, quattro o sei, rispettando l’indice di distanza sociale di 4 metri quadri a persona. Gli ingressi, le uscite e gli spostamenti su 2mila metri quadri (66 posti per circa 250 persone per mezza giornata) sono stati progettati per permettere alla gente di vivere la spiaggia in maniera sicura e priva di preoccupazioni. Ci sono sentieri per andare al mare e altri per ritornare nelle proprie piazzole.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, 3mila euro per un funerale mai fatto.

L’ingresso è gratuito e, come appena scritto, richiede la registrazione sul sito web dell’ufficio turistico. L’idea è del sindaco Stéphan Rossignol e ogni giornale francese ne parla: «È una grande promozione per la città, un guadagno di notorietà in un periodo in cui i professionisti ne hanno bisogno. Abbiamo notato un aumento delle prenotazioni per campeggi e hotel». Perché non seguire quest’esempio anche in Italia?

LEGGI ANCHE: Coronavirus, stiamo vivendo la fase del superficialismo.