Incendi in Amazzonia: l’allarme riguarda tutto il Pianeta

Il più importante polmone verde del mondo sta bruciando ad un ritmo preoccupante. È allarme per la salute globale.

È il polmone più grande del pianeta e sta bruciando. Si tratta della foresta amazzonica in Brasile che da diverse settimane è vittima di paurosi incendi. E la situazione non è da sottovalutare.

Rischiamo di perdere il 20% della produzione di ossigeno del Pianeta e il 10% della biodiversità mondiale” è l’allarme lanciato dal WWF.

Secondo l’Istituto nazionale di ricerche spaziali del Brasile (INPE) dall’inizio dell’anno gli incendi in Brasile sono aumentati dell’83% rispetto allo stesso periodo nel 2018. Tutta colpa non soltanto del riscaldamento globale, ma anche della deforestazione (in Brasile ogni minuto va in fumo una superficie equivalente a oltre tre campi da calcio). Gli incendi, infatti, sarebbero la tecnica preferita per creare nuovi spazi da dedicare a coltivazioni, allevamenti e miniere.

Le foreste pluviali – ha spiegato ancora il WWF in una nota – svolgono un ruolo fondamentale di contrasto al riscaldamento globale e senza la loro presenza rischiamo di perdere fra il 17 e il 20% di risorse di acqua per il Pianeta, un numero pari a 6,7 milioni di km quadrati di territori boschivi, e il 20% della produzione di ossigeno della Terra. A questo si aggiunge il rischio della perdita di habitat per 34 milioni di persone e del 10% di tutta la biodiversità mondiale”.

Il saccheggio dell’Amazzonia – ha detto Isabella Pratesi, direttore Conservazione del WWF Italia – e delle sue straordinarie risorse ha anche un drammatico risvolto sociale. La deforestazione è infatti accompagnata da un drammatico aumento delle violenze verso le popolazioni indigene che vivono in quei territori”.

Nel frattempo sul web è diventato virale il video di una donna di etnia Pataxò che denuncia quanto sta accadendo, mentre il presidente Jair Bolsonaro (ritenuto da più parti il vero responsabile degli incendi a causa della sua politica a favore della deforesgazione) ha accusato le Ong di aver appiccato i roghi “perché perdono denaro e hanno bisogno di portare problemi in Brasile”.

Leggi anche: Mai andare in bagno dopo la prima birra. Ecco cosa potrebbe accadere.

Da SaluteLab: Pulisce le orecchie ogni giorno con i cotton fioc: ora è sorda.