Incendio Notre Dame, lo stilista Mariotto: “L’Apocalisse è vicina”

Il noto stilista è convinto che l’incendio a Notre Dame di Parigi sia il segnale divino dell’arrivo dell’Apocalisse.

Dopo Nostradamus, l’Apocalisse. Insomma, la Cattedrale di Notre Dame in queste ore deve fare i conti non solo con i danni architettonici provocati dal terribile incendio del pomeriggio dello scorso 15 aprile, ma anche con le profezie di indovini più o meno improvvisati.

Dopo l’astrologa Jessica Adams arriva Guillermo Mariotto, stilista e direttore creativo della maison Gattinoni oltre che giudice di ‘Ballando con le stelle’, che ha parlato appunto di una Apocalisse imminente annunciata proprio dal rogo della cattedrale francese.

Ecco quello cosa ha dichiarato all’Adnkronos.

Ormai Parigi è la città del fuoco. Dalle banlieues e dai sobborghi della capitale, dove venivano distrutte e incendiate le macchine, sino ai ‘gilets jaunes’ che hanno devastato le capitale e le altre città della Francia. E oggi la cattedrale di Notre Dame. E poi la guglia che cade. Come una croce di fuoco. Segnali divini, dell’Apocalisse imminente”.

Per Mariotto, infatti, è improbabile che si tratti di un attentato o di un incendio doloso: ”Non ne sono assolutamente convinto – ha detto – e si cercano solo capri espiatori. Inutilmente”.

Insomma, Mariotto non ha dubbi: l’umanità sta per estinguersi.

Sono segnali chiari, inappuntabili – ha continuato a dichiarare – è la fine dei tempi contro l’arroganza e l’alienazione, contro chi ha sfruttato e continua a sfruttare il pianeta. Sembra quasi che la gente non abbia voluto vedere e sentire quello che sta accadendo. Un velo sugli occhi, una pietra sul cuore”.

Leggi anche: Incendio di Notre-Dame: Nostradamus lo aveva predetto?

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: