Incinta e positiva al Covid-19, perde il bambino ed è in gravi condizioni

È successo a Cagliari. La donna, 39 anni, non ha patologie pregresse.

Una donna di 39 anni, positiva al coronavirus, sta lottando tra la vita e la morte, dopo avere perso il bambino al 5° mese di gravidanza.

È successo a Cagliari. Come riportato su SardegnaLive.net, la donna era «sanissima e sportiva».

Venerdì scorso, 13 novembre, la 39enne, a causa di una polmonite da Covid-19, è stata sottoposta a un taglio cesareo dopo avere perso il bambino per mancanza di ossigeno.

Hanno operato in sinergia, per dare alla donna una possibilità di sopravvivenza, i medici del Santissima Trinità e i rianimatori del Brotzu.

Il taglio cesareo, per asportare il feto morto e la placenta, è stato eseguito dall’equipe guidata dalla dottoressa Eleonora Coccolone.

Subito dopo è intervenuta l’equipe di rianimazione del Brotzu che, per la prima volta a Cagliari, ha usato un polmone artificiale in un paziente con il Covid-19 per ossigenare gli organi e tenere in vita la donna.

Le condizioni della 39enne, però, restano gravi. E questa triste storia dimostra che il coronavirus non colpisce in maniera grave solo gli anziani e chi ha patologie pregresse.

LEGGI ANCHE: Covid-19, in Svizzera non ci sono più posti in terapia intensiva.