Indagato per corruzione il figlio del governatore Vincenzo De Luca

L’assessore comunale di Salerno, Roberto De Luca, figlio del governatore della Campania, Vincenzo, sarebbe indagato per corruzione nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Napoli che ieri ha portato a una serie di perquisizioni in uffici regionali.

Il coinvolgimento dell’assessore nell’inchiesta sarebbe collegato a un video del quotidiano online Fanpage, in cui un finto imprenditore propone accordi illeciti in riferimento ad appalti per lo smaltimento di ecoballe.

Roberto De Luca
Roberto De Luca

Come si legge sull’edizione di Napoli del Corriere del Mezzogiorno, i cronisti hanno avvicinato politici e imprenditori, proponendo affari (inventati) nel settore dei rifiuti. Di conseguenza, il direttore, Francesco Piccinini, e il giornalista Sacha Biazzo sono indagati per induzione alla corruzione; la redazione romana è stata perquisita e alcuni file sono stati sequestrati.

Roberto De Luca non è indagato in quanto assessore al Comune di Salerno ma, a quanto pare, in quanto figlio del governatore. Gli è stata tesa una trappola che riguarderebbe lo smaltimento delle ecoballe, “tema particolarmente caro al padre che ne ha fatto un cavallo di battaglia“.

L’inchiesta giornalistica di Fanpage dovrebbe essere pubblicata tra domani e dopodomani e potrebbe coinvolgere i nomi di altri politici.