India, è emergenza Covid-19, record mondiale di morti e casi

Negli ospedali manca l’ossigeno.

Foto: REUTERS/Francis Mascarenhas

L’India sta sprofondando sempre più nella crisi sanitaria a causa del Covid-19. Toccato un nuovo record di morti in un solo giorno: 2.624. Il totale sfiora i 190 mila morti dall’inizio della pandemia.

I nuovi positivi sono più di 340 mila con un’accelerata che porta a un milione di nuovi casi in appena tre giorni. Il totale dei contagi accertati è a 16 milioni e mezzo, secondo soltanto a quello degli Stati Uniti.

Secondo gli esperti, però, l’attuale ondata di coronavirus non toccherà il massimo che nel giro di tre settimane e il numero reale di casi e di morti sarebbe in realtà molto più alto di quanto riescano a registrare i dati ufficiali.

In un ospedale di New Delhi, a causa del forte afflusso di pazienti e della mancanza di posti, i contagiati sono curati in strada. Alcuni non possono essere salvati. Si notano anche corpi senza vita abbandonati.

Inoltre, c’è il grave problema dell’ossigeno che manca negli ospedali. Il governo, di conseguenza, ha organizzato treni speciali per le forniture di ossigeno agli ospedali delle città più colpite. Uno di questi “oxygen express” è arrivato a Lucknow, nell’Uttar Pradesh, con un carico di 30 mila litri di ossigeno liquido. Lucknow è una delle città con la situazione peggiore.

LEGGI ANCHE: Scoperta in Tanzania una nuova variante del coronavirus.