Indossa casco per curare una sindrome, la famiglia non lo fa sentire diverso

Ad appena 4 mesi dalla nascita, al piccolo Jonas Gutierrez di San Antonio, Texas (USA), è stata diagnosticata la plagiocefalia (deformazione della testa del neonato), per cui è stato necessario l’uso di un casco.

La sua famiglia, però, non voleva che il piccolo si sentisse diverso dagli altri, così tutti i membri hanno deciso di indossare un casco.

A causa della plagiocefalia, nota anche come Sindrome della testa piatta, i medici hanno posto sul cranio di Jonas un casco così da rimodellargli la testa e dovrà indossarlo dai tre ai sei mesi.

La prima a indossare un casco è stata la sorella di tre anni, dopodiché hanno seguito a ruota il papà e la mamma del piccolo.

Le foto sono state condivise sui social media da un cugino della famiglia, diventando subito virali.

La plagiocefalia colpisce quasi un bambino su due e di solito si corregge velocemente se curata al più presto.

La condizione è solo estetica e non ha conseguenze mediche significative.