Influenza: chi soffre di più? L’uomo o la donna? La risposta della scienza

Cosa dice una ricerca pubblicata sulla rivisita scientifica British Medical Journal.

Da oggi i maschietti hanno un motivo in più per fare i ‘moribondi’ quando prendono l’influenza. Li autorizza la scienza.

Una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica British Medical Journal l’ha confermato: gli uomini hanno una risposta immunitaria più debole ai virus che provocano l’influenza rispetto alle donne.

Dunque, basta pensare che stiano esagerando o che non sappiano sopportare i dolori: gli uomini soffrono sul serio quando hanno la febbre, un raffreddore o un mal di testa.

L’influenza li mette davvero ko.

Questo significa anche che il sesso forte ha anche più probabilità di veder degenerare questi sintomi e di finire in ospedale, e addirittura nel loro caso il rischio di morte è più alto.

Il concetto di influenza maschile – ha dichiarato Kyle Sue, medico (uomo!) del Memorial University of Newfoundland di Terranova in Canada – per come viene considerato, è scorretto perché i maschi potrebbero non esagerare i sintomi ma disporre di risposte immunitarie più deboli ai virus respiratori che conducono a una più ampia morbosità e mortalità se paragonate a quella femminile”.

Il tutto sarebbe partito da una indagine datata 2008 che evidenziò come la risposta immunitaria delle donne al vaccino dell’influenza fosse più forte rispetto a quella degli uomini.
Probabilmente la colpa è degli ormoni: gli estrogeni femminili garantirebbero maggiore protezione nei confronti dei virus influenzali rispetto al testosterone che, invece, abbasserebbe le difese immunitarie.

Ok uomini, siete autorizzati a fare la sceneggiata.

Leggi anche: Gli anziani con un cane hanno una salute migliore.