Insegnante e giornalista morta di malaria in Sicilia

La donna era stata in Africa in vacanza.

Loredana Guida

Dramma in Sicilia. Una giornalista e insegnante di 44 anni, Loredana Guida, è morta la notte scorsa dopo avere contratto la malaria in Africa.

La donna per oltre 15 anni ha collaborato con vari giornali, tra cui il Giornale di Sicilia e AgrigentoNotizie e da una settimana era ricoverata al reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dove i medici hanno chiesto e ottenuto consulenze specifiche dagli ospedali di Palermo e Roma.

La 44enne, dopo essere tornata dalla Nigeria, stando a quanto riportato dai familiari, aveva accusato febbre alta e si era recata al Pronto Soccorso dove, nonostante avesse fatto presente di essere stata in Africa, non sarebbe scattata alcuna indagine diagnostica ma la semplice trasformazione del codice da bianco a verde.

LEGGI ANCHE: Emilio Fede e la caduta: “Ho rischiato di perdere un occhio”.

Loredana Guida è stata dimessa dopo nove ore ma cinque giorni dopo il decesso e la diagnosi è stata malaria terzana maligna che si trasmette con la puntura di una zanzara.

La morte ha provocato dolore ad Agrigento, dove Loredana Guida era molto nota, il padre era stato addetto stampa dell’Azienda sanitaria.

L’associazione siciliana della stampa di Agrigento, in una nota, ha affermato: «Era una collega caparbia, scrupolosa e dalla grande umanità. Per oltre 15 anni ha collaborato con il Giornale di Sicilia e col sito Agrigentonotizie. In questi ultimi giorni erano corsi al suo capezzale tantissimi colleghi a dimostrazione del grande affetto e della grande stima che nutrivano nei suoi confronti».

I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 29 gennaio, alle ore 15 presso la chiesa di San Nicola, a Fontanelle.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, primo caso confermato in Europa.